Member of Relais & Chateaux
end of float

Prenota Online

Conferma Immediata

Check in Popup

Notti

Camere

Adulti

Bambini

end of float

Museo di Pithecusae

Un percorso archeologico nella civiltà greca e romana

A Lacco Ameno nella panoramica villa Arbusto, costruita nel Settecento sulla collina detta dell'arbusto da Carlo d’Acquaviva, duca d’Atri, trova ospitalità il museo archeologico di Pithecusae, che racchiude tesori e reperti greci e romani. Si tratta di oggetti venuti alla luce durante le campagne di scavo effettuate sull'isola di Ischia, dal grande archeologo Buchner, un illustre studioso tedesco che scelse di vivere e lavorare ad Ischia. Si deve a lui la scoperta di Pithecussai, la colonia greca fondata da eubei a Lacco Ameno nell'VIII secolo a.C.

Tra i pezzi più importanti custoditi nel museo di Lacco Ameno: la Coppa di Nestore, kotyle decorata a motivi geometrici, databile all' VIII secolo a.C. Porta inciso un epigramma formato da tre versi, che allude alla famosa coppa descritta nell'Iliade di Omero: Di Nestore…la coppa buona a bersi. Ma chi berrà da questa coppa subito lui prenderà il desiderio di Afrodite dalla bella corona. La cosa singolare è che questa kotyle dall'iscrizione conviviale è stato ritrovata nel corredo funebre di un fanciullo di circa 10 anni. Da un punto di vista scientifico la cosa importante è che i versi della Coppa di Nestore, oltre a costituire uno dei più antichi esempi di scrittura greca a noi giunto, sono anche il primo frammento noto di poesia risalente ai tempi di Omero e conservato nella sua stesura originale, contemporanea a quella del celebre poema epico.


Nel Museo di Villa Arbusto si può ricostruire un mondo: quello della prima colonia greca d'occidente, Pithecussai. Infatti troviamo reperti di ogni genere: oggetti religiosi, utensili, gioielli, giochi per bimbi, boccette di olii profumati ed unguenti, addirittura pezzi di case come le grondaie decorate ed i fornelli di terracotta. Una civiltà già avanzata che viveva della coltivazione della vite, di artigianato e di vita in mare, come testimonia un altro splendido reperto, il Cratere del Naufragio. Qui è raffigurato quello che oggi definiremmo dramma del lavoro: pescatori in balia delle onde che tentano di salvarsi dalla furia del mare, mentre un enorme pesce ha già addentato un loro compagno.

Il museo è aperto tutti giorni, tranne il lunedì,


orario invernale:
 dalle ore 9.30 alle 13.00
 e dalle ore 15.00 alle 19.00


estivo:
dalle ore 9.30 alle 13.00
dalle ore 16.00 alle 20.00

Link utili

Museo di Pithecusae

Sio ufficiale

end of float

Offerte

Una Pasqua di Benessere

TUTTE LE OFFERTE

Una Pasqua di Benessere

dal 11/11/2013 al 21/04/2014

3 notti | 399,00 € a persona

3 giorni con trattamento di camera e colazione, upgrade gratuito in Deluxe

end of float